Come si fa un’analisi dei competitor

Come si fa un’analisi dei competitor: il primo passo per realizzare una strategia di Marketing

L’analisi dei competitor è il primo passo per realizzare una strategia di Marketing solida e orientata ad un obiettivo. Non tutti però sanno come si fa e, banalmente, la scambiano per un monitoraggio superficiale delle attività di Marketing svolte dai concorrenti. In realtà si tratta di uno studio molto approfondito che, se fatto bene, può far crescere i tuoi affari. Continua a leggere per scoprire come si fa un’analisi dei competitor.

Cosa NON è un’analisi dei competitor

Definiamo, innanzitutto, cosa non è un’analisi dei competitor. L’abbiamo già detto: non è un monitoraggio, più o meno sommario, delle attività online dei tuoi concorrenti. Non si può definire “analisi dei competitor” un’occhiata al sito dei tuoi principali concorrenti o una controllata alle loro promozioni attive. Questo non ti permetterà di delineare un piano di comunicazione, né tanto meno ti renderà realmente competitivo rispetto a loro.

Cos’è un’analisi dei competitor

Analizzare i competitor significa studiare come si muove la concorrenza, e capire quali possono essere i punti di forza e di debolezza del tuo prodotto sul mercato rispetto al loro, e viceversa. Una corretta analisi dei competitor prende in esame tutto ciò che riguarda la loro presenza online, ma non solo: sito web, strategie di marketing, posizionamento. Un’analisi ben fatta di aiuterà a capire se stai perdendo qualche opportunità, rispetto ai tuoi concorrenti, e se ti stai muovendo nel modo giusto.

Grazie all’analisi dei competitor dovrai essere in grado di individuare quali sono le fragilità del tuo settore e riempire eventuali buchi che potrebbero esistere, sviluppando nuovi prodotti e servizi, o scoprire le tendenze del mercato. Inoltre ti sarà utile per capire come comunicare meglio con i tuoi clienti e infine vendere di più.

Ovviamente sarai tu poi a decidere se fare da solo la tua analisi dei competitor, oppure affidarti a dei professionisti.

Come si fa un’analisi dei competitor

Quando si analizzano i concorrenti all’interno del proprio segmento di mercato, non si può improvvisare. Se si desidera raggiungere i propri obiettivi e porsi in una posizione di reale vantaggio rispetto ai competitor, occorre seguire un metodo.

Innanzitutto è necessario individuare chi sono i tuoi concorrenti, poi bisogna stabilire con quali prodotti sono entrati sul mercato e in che modo li stanno vendendo, capire quali strategie di vendita hanno adottato e quali risultati stanno ottenendo. Inoltre, dovrai studiare quali contenuti stanno producendo, dove, come e quando li pubblicano. Poi passerai ad esaminare gli aspetti SEO, fino a terminare con un’analisi SWOT.

Capire chi sono i tuoi competitor

Può sembrare scontato, ma non lo è. A volte succede di credere che un’azienda sia un proprio concorrente, ma in realtà non è così perché i vostri due brand sono percepiti in maniera diversa dal pubblico. La prima suddivisione è tra competitor diretti e indiretti, ovvero tra quelli che sono sul mercato con prodotti e servizi simili in tutto e per tutto ai tuoi, oppure quelli indiretti, che hanno prodotti diversi che però soddisfano le stesse esigenze dei tuoi. Un competitor diretto può essere definito tale solo se la tua azienda è in grado di sostituirlo completamente nella risposta alle esigenze del tuo cliente. Ci sono poi i competitor potenziali, ovvero le aziende che al momento non vendono prodotti come i tuoi, ma che potrebbero iniziare a farlo.

L’analisi deve essere fatta sui competitor diretti, ma non deve trascurare nemmeno quelli indiretti.

Per individuare i tuoi competitor partendo da zero immagina con quali keyword vorresti vedere posizionata la tua azienda, in una ricerca online. La SERP che ti fornirà Google potrebbe includere anche aziende concorrenti ma, per esserne certo, dovrai verificare alcuni aspetti. Ovvero: quali servizi offrono, chi è il loro pubblico, come comunicano e attraverso quali canali, quali sono i loro punti di forza, quali quelli di debolezza, e come lavorano su prezzi e comunicazione.

Prodotti: quali vendono e come

Una volta individuati i competitor diretti, dovrai analizzare l’offerta di prodotti che propongono. Quindi concentrati su prezzi, offerte, ma soprattutto sulle strategie di vendita. Uno dei punti più importanti da prendere in considerazione è capire quali esigenze dei clienti soddisfano i prodotti, e in che modo lo fanno.

Cerca di essere il più accurato possibile e stabilisci quali sono gli aspetti positivi e quelli negativi della loro strategia. Oggi il web è il palcoscenico principale sul quale si muovono le aziende quindi monitora i tuoi competitor online. Cerca di capire come si presentano, cosa scrivono dei propri prodotti all’interno del sito web e se hanno sezioni come blog, FAQ o Case History. Potresti creare un account di posta per ricevere le newsletter dei tuoi concorrenti, ad esempio. Ti sarà utile per capire quanto spesso inviano email e quali aggiornamenti comunicano.

È anche importante conoscere quali sono i risultati delle strategie di vendita dei tuoi competitor. In questo modo capirai se applicare la stessa strategia ai tuoi prodotti oppure cambiare, magari migliorandola.

I contenuti realizzati dai tuoi competitor

La tua analisi deve prendere in considerazione anche tutti i contenuti prodotti dai tuoi concorrenti. Articoli del blog, comunicati stampa, dove vengono pubblicati, con quale frequenza e quanto engagement hanno. Inoltre, considera anche con quale frequenza pubblicano questi contenuti: se una volta a settimana o una volta al mese, e che genere di articoli scrivono. Queste informazioni saranno fondamentali quando sarà il momento di realizzare il tuo piano editoriale SEO.

Contenuti scritti male, di bassa qualità o non in linea con quello che interessa al tuo pubblico, ed ovviamente anche al loro, ti deve far suonare un campanello di allarme. Sarà un terreno sul quale potrai avere un buon vantaggio, se deciderai di scrivere contenuti migliori e più mirati.

Naturalmente è importante anche vedere qual è la risposta del pubblico a questi contenuti, soprattutto sui social.

Analisi della SEO

Un aspetto fondamentale da prendere in considerazione quando si fa un’analisi dei competitor è la SEO. Quindi, analizza le parole chiave che usano i tuoi concorrenti per scoprire se ce ne sono alcune che tu non usi, e verifica se sul loro sito sono presenti link o backlink.
Verifica inoltre se le immagini che inseriscono sul loro sito o sul blog hanno una descrizione alternativa.

Naturalmente per fare questo, potrai utilizzare dei tool. Ne esistono sia gratuiti che a pagamento, e ti permetteranno di monitorare e analizzare i tuoi competitor, fino ad un ottimo livello di profondità.

Le pagine social

Per quanto riguarda l’engagement, non devi trascurare le pagine social dei tuoi concorrenti. Quindi, scopri come si muovono su tutte le piattaforme in cui sono presenti: Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter e tutti gli altri. Soprattutto però, controlla dove ottengono migliori risultati di engagement. In questo modo anche tu potrai scegliere dove e come investire. Inoltre, presta attenzione se chiedono ai follower di condividere i loro post, se nei contenuti che pubblicano ci sono i link al loro sito o se usano call to action. Sono tutte informazioni che potrebbero risultare utili per capire quanto investire in un determinato strumento oppure no.

L’analisi SWOT

L’analisi SWOT è una delle parti più importanti quando si desidera capire come si stanno muovendo i competitor. Il nome è un acronimo che comprende Strengths, ovvero Punti di Forza, Weaknesses, i Punti Deboli, Opportunities, quindi le Opportunità, e infine Threats, le Minacce.

Potrai realizzarla anche in un file excel o in una tabella, inserendo per ogni competitor i successi, il miglior riscontro ottenuto dal pubblico, i punti deboli, in quali aspetti la tua azienda è migliore, dove loro sono migliori di te e quali sono le minacce al tuo business, come ad esempio un abbassamento dei prezzi che potrebbe penalizzarti o l’introduzione di un nuovo prodotto, o addirittura una nuova sede più vicina alla tua. Ti consigliamo inoltre di leggere le recensioni e le valutazioni online dei prodotti e servizi offerti dai tuoi concorrenti.

Quali sono i tool utili

Per compiere un’analisi dei competitor completa e precisa ci sono alcuni tool che possono esserti utili. Ecco quali sono i migliori, secondo noi.

Kompyte

Kompyte è uno strumento a pagamento per analizzare i propri competitor. Grazie a questo tool potrai tracciare dati ed estrapolare informazioni su competitor che già conosci oppure farteli suggerire da Kompyte in relazione alle parole chiave che stai monitorando.

Con Kompyte potrai confrontare il traffico dei vari siti, i referral, analizzare il comportamento dei visitatori, le parole chiave e il ranking di ricerca, monitorare gli annunci a pagamento, le metriche social e analizzare le strategie di email marketing.

SEMrush

SEMRush è uno strumento di analisi SEO della concorrenza, e funziona a pagamento. Sarà utilissimo per analizzare dal punto di vista SEO i tuoi competitor ed estrapolare dati relativi al traffico e alle query più cliccate.

SEO Zoom

SEOZoom è uno dei tool più utilizzati, che ti permetterà di eseguire analisi dei competitor molto avanzate. Inoltre, viene continuamente aggiornato e migliorato. Si tratta di un tool a pagamento, che ti aiuterà ad analizzare in maniera dettagliata interi siti web oppure precise pagine web, confrontare più domini o pagine, utilizzare strumenti editoriali avanzati utili per la scrittura degli articoli, analizzare le parole chiave e le attività di link building e infine, gestire i report.

Mention

Si tratta di un tool molto utile soprattutto per tenere monitorato il tuo brand. Il suo funzionamento ricorda Google Alert, ma è molto più preciso. Mention è consigliato soprattutto a tutti coloro che si occupano di Digital PR.

Conclusioni

Come avrai potuto vedere da questo articolo, un’analisi dei competitor richiede molte forze in campo e tante competenze, se si desidera ottenere un quadro chiaro e dettagliato di come si stanno muovendo i propri concorrenti all’interno del tuo mercato. Compiere un’analisi dei competitor superficiale non solo non porterà alcun vantaggio, ma potrebbe anche danneggiarti. Non si può però evitare e si tratta di un passo fondamentale se si hanno obiettivi da raggiungere a medio e lungo termine. Se pensi di non farcela da solo, contattami; ti seguirò nell’analisi dei tuoi competitor e metteremo insieme le basi della tua strategia Web!

SEO Leader un partner per il tuo successo online

Vuoi ricevere traffico qualificato da Google e incrementare visibilità e conversioni?
Contattami e costruiremo un business di successo

Vuoi ricevere traffico qualificato da Google e incrementare visibilità e conversioni?

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI* Se ci contatti o compili il form in questa pagina ti informiamo che i dati personali che ci hai volontariamente fornito verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta posta ed eventualmente la mail generata potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, né verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito e non saranno utilizzati per nessuna altra finalità (INFORMATIVA ART.13 REGOLAMENTO 679/2016)

Compila il breve questionario e riceverai in Omaggio un esclusivo e-book!

“Guida al SEO Copywriting - Come realizzare un articolo ottimizzato SEO e utile per gli utenti”

Consulente SEO | SEO Specialist | Esperto SEO | SEO Milano

Cosa contiene l'e-book?

Un’introduzione pratica alla creazione di contenuti che siano ottimizzati per i motori di ricerca.

Tra i temi che potrai approfondire ci sono:

  • Come scegliere le parole chiave per ottimizzare il tuo contenuto.
  • Come creare il titolo accattivante e ottimizzato SEO.
  • Consigli per strutturare un articolo per il web
    cosa sono tag title, meta description e H.
  • Tanti suggerimenti per la creazione di un blog basato sulla scrittura persuasiva.

Compila il questionario:

Dove ci hai conosciuto:
Ti interessa ricevere un SEO Audit Gratuito del tuo sito?
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI* Se ci contatti o compili il form in questa pagina ti informiamo che i dati personali che ci hai volontariamente fornito verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta posta ed eventualmente la mail generata potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, né verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito e non saranno utilizzati per nessuna altra finalità (INFORMATIVA ART.13 REGOLAMENTO 679/2016)