SERVIZI SEO
SERVIZI PER CMS
SERVIZI DIGITAL MARKETING

Strategie Google Ads per campagne PPC: la guida completa 2024

In questa guida completa spiegherò in maniera chiara e comprensibile tutte quello che c’è da sapere per impostare strategie Google Ads efficaci e per creare campagne PPC di successo. Siete pronti a generare più traffico sul vostro sito web e ad aumentare le conversioni del vostro ecommerce?

Che cos’è Google Ads (ex AdWords) e come funziona l’Advertising su Google.

Prima di affrontare il tema principale di questa guida e di illustrare come creare delle strategie Google Ads efficaci, spieghiamo brevemente che cos’è Google Ads e come funziona questa piattaforma per la creazione e di campagne di Advertising Online.

Google Ads, precedentemente noto come Google AdWords, è una piattaforma pubblicitaria che consente agli inserzionisti di posizionare i loro annunci su Google e sul relativo network. La piattaforma utilizza un modello PPC (pay per click), che prevede il pagamento di una quota solamente quando l’utente fa click sull’annuncio. Questo approccio garantisce che il budget pubblicitario sia sempre investito in maniera mirata, rivolgendosi ad utenti vicini alla conversione.

Ma come funziona esattamente Google Ads? Il cuore della piattaforma è il sistema di asta dinamica che decide quali annunci vengono mostrati e la loro posizione in classifica. Quando un utente effettua una ricerca, Google determina in tempo reale gli annunci da visualizzare basandosi su vari fattori, come l’importo dell’offerta e la qualità dell’annuncio stesso. La qualità è valutata attraverso il Quality Score, un indicatore che considera la pertinenza dell’annuncio, l’esperienza dell’utente sulla pagina di destinazione e molti altri fattori, come vedremo più avanti.

Le tipologie di campagna Google Ads: da Performance Max a Google Shopping.

Quando iniziamo ad impostare una nuova strategia su Google Ads, la piattaforma ci consente di scegliere tra una molteplicità di campagne pubblicitarie, distinguibili sulla base degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Le principali tipologie sono:

  • Campagne rete di ricerca: le inserzioni pubblicitarie di questa tipologia compaiono fra i risultati a pagamento di Google e negli spazi pubblicitari dei siti partner. In questo caso, l’ordine in cui vengono mostrati gli annunci dipende dalla corrispondenza tra la parola chiave che gli utenti inseriscono nella search bar di Google e le keyword presenti nella campagna.
  • Campagne rete display: le inserzioni pubblicitarie, sotto forma di annunci display o banner (visuali e testuali), compaiono su siti web di terze parti che il target di riferimento visita con frequenza. Le campagne rete display rappresentano la soluzione ideale quando l’obiettivo è intercettare nuovi potenziali clienti e ottenere un guadagno in termini di brand awareness.
  • Campagne Google Shopping: sono inserzioni pubblicitarie che descrivono dettagliatamente i tuoi prodotti e che compaiono fra i risultati del motore di ricerca. Questi annunci servono per intercettare clienti potenziali che interrogano Google inserendo parole chiave specifiche e che sono alla ricerca di prodotti da acquistare.
  • Campagne video: le inserzioni pubblicitarie in formato video vengono visualizzate prima, dopo o nel mezzo di video presenti su YouTube, sulla rete display di Google, su siti di terze parti, su applicazioni e giochi per smartphone.
  • Campagne Performance Max: le campagne Performance Max permettono agli inserzionisti di unificare tutto l’inventario Google Ads in una singola campagna. Grazie all’apprendimento automatico (machine learning) e all’intelligenza artificiale è possibile ottimizzare le campagne pubblicitarie in tempo reale, migliorandone il rendimento e incrementando le conversioni.
  • Campagne Remarketing: il remarketing è una funzionalità potente di Google Ads che permette di mostrare annunci personalizzati agli utenti che hanno già visitato il nostro sito web ma non hanno completato un’azione desiderata. Questo approccio può migliorare significativamente le conversioni, riconnettendoci con un pubblico altamente interessato.

Come configurare un nuovo account pubblicitario su Google Ads.

Quando si decide di iniziare a fare advertising su Google Ads il primo passo è impostare l’account pubblicitario. Esistono due tipologie di account su Google Ads: Smart ed Esperto. La prima è la versione semplificata, più indicata per chi non ha mai lanciato una campagna su Google Ads. La seconda, invece, è pensata per chi ha già utilizzato questo servizio e desidera una più ampia gamma di funzionalità.

La modalità Smart è comunque valida e permette di ottenere risultati ottimi fin dalle prime campagne. Il vantaggio è che ci permette di risparmiare tempo nella gestione della campagne, in quanto molti elementi vengono gestiti automaticamente da Google. Nelle campagne Smart possiamo impostare gli obiettivi della campagna, il nome dell’attività o il sito web di riferimento, i titoli, le descrizioni e i dati dell’annuncio, i temi delle parole chiave, le informazioni sulla geo-localizzazione e il budget.

La modalità Esperto, invece, permette un maggiore controllo, perché ci fa accedere a tutte le funzionalità avanzate, ed è pensata per utenti navigati di Google Ads e per consulenti SEM esperti. Dal momento che si tratta di una modalità più complessa, è sempre consigliabile lasciarla gestire a chi si occupa di Advertising Online per professione.

Consulente adwords | Consulenza google ads | Consulente Google Ads | Consulente SEM | search engine marketing

Cerchi una consulenza Google Ads che ti permetta di ottimizzare veramente le tue campagne PPC e massimizzare il tuo ROAS? Contattami subito per un preventivo!

Consulenza Google ADS | Consulente Google Adwords
Consulenza Google ADS | Consulente Google Adwords

Strategie Google Ads: come creare campagne efficaci e sfruttare al massimo l’Advertising su Google

Ecco 6 punti fondamentali per ottimizzare le nostre strategie Google Ads e per creare delle campagne PPC di successo, in grado di portarci velocemente risultati concreti.

1. Definizione degli obiettivi

Prima di lanciare una campagna, il primo passo importante è quello di definire con precisione il nostro obiettivo: maggiore traffico sul sito, aumento delle vendite online o in negozio, generazione di lead qualificati o miglioramento della consapevolezza del brand. Ogni obiettivo richiede un approccio diverso nella configurazione della campagna e nella scelta delle parole chiave, per questo partire con un idea chiara è vitale per il successo delle nostre strategie su Adwords (Google Ads).

2. Scelta delle migliori parole chiave

La selezione delle parole chiave è una fase centrale per ogni strategia Google Ads che si rispetti, per questo tratteremo il tema in maniera approfondita più avanti in questa guida. Possiamo utilizzare strumenti gratuiti come Google Keyword Planner per identificare termini di ricerca pertinenti al nostro business. Consideriamo sempre non solo le parole chiave con alto volume di ricerca, ma anche quelle a coda lunga (long tail), che possono indicare un’intenzione di acquisto più avanzata nel funnel di vendita.

3. Segmentazione del pubblico

Google Ads offre opzioni di targeting avanzate che permettono di raggiungere specifici segmenti di pubblico in base all’area geografica, al dispositivo utilizzato, agli interessi e al comportamento di navigazione. Possiamo sfruttare queste opzioni per assicurarci che gli annunci raggiungano efficacemente potenziali clienti, aumentando così le conversioni.

4. Creazione di annunci coinvolgenti

Un annuncio efficace deve essere chiaro, conciso e deve includere una call-to-action (CTA) forte. Possiamo testare diversi formati e messaggi per comprendere quali risuonano di più con il nostro pubblico. Ricordiamo: gli annunci devono riflettere direttamente le parole chiave target e promettere un valore ben definito per incentivare i click.

5. Ottimizzazione della Landing Page

La Landing Page, ovvero la pagina web a cui l’annuncio rimanda, dovrebbe essere sempre ottimizzata. Assicuriamoci che sia rilevante per l’annuncio, facile da navigare, performante e soprattutto focalizzata sulla conversione: sia essa un acquisto, una registrazione o un download.

6. Monitoraggio e ottimizzazione

L’analisi delle prestazioni è fondamentale per il successo a lungo termine delle campagne di Google Advertising. Utilizziamo Google Analytics e il tracking delle conversioni per monitorare le prestazioni delle campagne e sfruttiamo i dati raccolti per ottimizzare le campagne in corso e migliorarne i risultati. Monitoriamo costantemente metriche chiave come il CTR, il costo per conversione, e il ritorno sull’investimento pubblicitario (ROAS).

Vuoi ottenere ancora di più dalle tue campagne pubblicitarie online? Un esperto Google Ads come SEO Leader può creare per te le migliori strategie di SEA (search engine advertising) e gestire tutte le tue campagne in maniera professionale. Contattami subito per una prima consulenza gratuita, e garantisci un vantaggio competitivo al tuo business!

Come scegliere le parole chiave (keyword) su Google Ads e ottimizzare le campagne.

Uno dei passaggi più importanti da compiere per assicurarsi che una campagna su Google Ads risulti efficace e ci permetta di raggiungere i risultati sperati è la corretta scelta delle parole chiave, chiamate anche keyword.

Google Ads funziona come una vera e propria asta pubblicitaria online. Ogni qual volta l’utente interroga il motore di ricerca digitando una query più o meno specifica, Google avvia un’asta automatica che, in pochi secondi, stabilisce quali inserzioni mostrare e secondo quale ordine. Gli inserzionisti hanno la possibilità di scegliere su quali parole chiave investire attraverso un’offerta monetaria (bid), variabile a seconda del budget che si ha a disposizione.

Per scegliere le parole chiave ottimali da inserire nella nostra campagna su Google Ads dobbiamo sempre indagare il search intent dei clienti e comprendere le loro motivazioni. Basandoci su questi elementi, dobbiamo cercare di rispondere nel modo migliore possibile ai loro bisogni attraverso keyword mirate e rilevanti. Le keyword, infatti, rappresentano il ponte tra i bisogni del cliente e i servizi o i prodotti che noi offriamo.

Per la scelta delle parole chiave su cui investire esistono una molteplicità di strumenti e tool, alcuni gratuiti e altri a pagamento. Primo fra tutti troviamo il Pianificatore di Parole Chiave di Google Ads (Keyword Planner), davvero indispensabile; altre opzioni da considerare sono SEOZoom, Semrush o Ahref. Non dimentichiamo, infine, di analizzare manualmente anche i risultati di ricerca di Google: comprenderemo meglio il mercato e troveremo ispirazione per la scelta delle nostre keyword.

Strategie Google Ads: quanto deve durare una campagna Google Ads?

Uno degli elementi che influisce sul successo di una campagna su Google Ads è la durata della copertura promozionale. Possiamo scegliere liberamente quando promuovere la nostra attività online (ad esempio solo durante ore specifiche del giorno o solo durante specifici giorni della settimana) e per quanto tempo: la durata dipende dall’ampiezza del pubblico che vogliamo raggiungere e dai nostri obiettivi strategici.

Generalmente, il consiglio è impostare la durata minima è almeno 30 giorni: il tempo sufficiente per amplificare la nostra presenza sul web, intercettare il target di riferimento e generare nuove conversioni (anche se, in quest’ultimo caso, consiglio di impostare una durata di almeno trenta giorni).

Quanto costa Google Ads? Guida alla scelta del budget pubblicitario.

Quanto budget investire per fare pubblicità su Internet? Questa è la domanda più comune di chi si approccia per la prima volta a Google Ads. Ovviamente non esiste una risposta unica e ogni caso è differente, però proviamo comunque a dare delle indicazioni utili.

Google Ads non richiede nessun costo fisso, e l’utilizzo della piattaforma è libero e gratuito. Saremo noi a decidere il budget totale dedicato a promuovere le nostre inserzioni online. Questo budget, che può essere definito su base mensile o giornaliera, verrà poi ottimizzato automaticamente da Google Ads in base ai dati in suo possesso. Sarà proprio Google a stabilire quando mostrare gli annunci, in base ai giorni del mese in cui è più probabile che diano risultati migliori in termini di click e conversioni.

Quindi, il budget da investire in una campagna dipende dalla strategia Google Ads che vogliamo sviluppare e dai nostri obiettivi specifici. In ogni caso, per aiutarci a calcolare quanto budget investire, Google Ads mette a nostra disposizione due utili strumenti: Pianificazione del Rendimento e Costo per Clic. Il primo aiuta a ottimizzare il budget di campagne già esistenti, il secondo a definire quanto si vuole spendere per ciascun annuncio.

CTA Vuoi ottimizzare il budget pubblicitario delle tue campagne, ma non sai a chi rivolgerti? SEO Leader è l’esperto Google Ads in grado di assisterti a 360° nel campo dell’Online Advertising e del Digital Marketing.

Come calcolare il rendimento di una campagna su Google Ads (ROAS) e ottimizzare le strategie.

Per calcolare quanto una campagna pubblicitaria ha ottenuto in termini di rendimento, esistono diversi parametri. Il valore CPC indica quanto ci costa ogni click effettuato sull’annuncio. Questo parametro è utile per capire quanto vale l’interesse di un potenziale cliente rispetto alla specifica campagna. C’è poi un altro parametro, chiamato CPM, che invece si basa sulle impressioni, e non sui click. Quindi fa riferimento a quante volte un nostro annuncio viene semplicemente visualizzato sul web.

Qual è l’indicatore migliore? Non esiste una riposta unica. La differenza è data dalla campagna, dalla specifica strategia Google Ads, e dagli obiettivi prefissati. Se i nostri obiettivi sono il traffico e le conversioni, probabilmente si rivelerà più accurato il CPC. Se invece il nostro obiettivo è la brand awareness, e quindi la notorietà del brand e il coinvolgimento del pubblico, sarà più utile il CPM.

Come viene determinato il ranking di un annuncio su Google Ads (Adwords)? Come migliorare il Quality Score?

Il ranking (ovvero il posizionamento) di un annuncio su Google Ads è determinato da molti fattori differenti. Tra i principali troviamo:

  • L’offerta per click che abbiamo impostato.
  • La qualità degli annunci e del loro contenuto.
  • La qualità della pagina di destinazione.
  • L’intento di ricerca e la posizione geografica dell’utente.
  • L’impiego corretto delle estensioni annuncio.

Ecco dunque che per migliorare il nostro punteggio (chiamato Quality Score) dobbiamo concentrare gli sforzi sul rendere gli annunci più pertinenti per le parole chiave target, migliorare la qualità delle pagine di destinazione e lavorare per aumentare il CTR (tasso di click). Un Quality Score alto può ridurre i costi e migliorare la posizione del nostro annuncio su Google.

SEO Leader: le tue strategie Google Ads nelle mani di un consulente certificato Google Partner.

Come abbiamo spiegato in questa guida, Google Ads è un tool estremamente potente e complesso, che offre opportunità di crescita e di profitto di grande valore per ogni tipologia di business. Tuttavia, per essere sicuri che le nostre strategie su Google Ads ci portino al successo sperato, è davvero importante rivolgersi ad un professionista esperto di Google Advertising, come SEO Leader

SEO Leader, consulente SEO, SEM e Digital Marketing, è Google Partner. Questa certificazione ufficiale, rilasciata da Google stesso, identifica i migliori professionisti di Google Ads e garantisce la loro competenza nella creazione e nella gestione di strategie e campagne molto efficaci.

Stai cercando un partner fidato per ottimizzare il tuo ROAS su Google Ads e aumentare i profitti online? Se collabori con me per la creazione delle tue campagne PPC, hai la certezza di affidare il tuo business nelle mani di un professionista riconosciuto, pronto a portarti al successo online sfruttando tutte le tecniche e i metodi di Google Advertising e di Digital Marketing più moderni e competitivi.

Consulenza Google Ads? Affida il tuo business a SEO Leader e raggiungi i tuoi obiettivi con le migliori strategie Google Ads.

YouTube video

 

SEO Leader un partner per il tuo successo online

Vuoi ricevere traffico qualificato da Google e incrementare visibilità e conversioni?
Contattami e costruiremo un business di successo

Vuoi ricevere traffico qualificato da Google e incrementare visibilità e conversioni?

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI* Se ci contatti o compili il form in questa pagina ti informiamo che i dati personali che ci hai volontariamente fornito verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta posta ed eventualmente la mail generata potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, né verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito e non saranno utilizzati per nessuna altra finalità (INFORMATIVA ART.13 REGOLAMENTO 679/2016)

Compila il breve questionario e riceverai in Omaggio un esclusivo e-book!

“Guida al SEO Copywriting - Come realizzare un articolo ottimizzato SEO e utile per gli utenti”

Consulente SEO | SEO Specialist | Esperto SEO | SEO Milano

Cosa contiene l'e-book?

Un’introduzione pratica alla creazione di contenuti che siano ottimizzati per i motori di ricerca.

Tra i temi che potrai approfondire ci sono:

  • Come scegliere le parole chiave per ottimizzare il tuo contenuto.
  • Come creare il titolo accattivante e ottimizzato SEO.
  • Consigli per strutturare un articolo per il web
    cosa sono tag title, meta description e H.
  • Tanti suggerimenti per la creazione di un blog basato sulla scrittura persuasiva.

Compila il questionario:

Dove ci hai conosciuto:
Ti interessa ricevere un SEO Audit Gratuito del tuo sito?
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI* Se ci contatti o compili il form in questa pagina ti informiamo che i dati personali che ci hai volontariamente fornito verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alla richiesta posta ed eventualmente la mail generata potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, né verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito e non saranno utilizzati per nessuna altra finalità (INFORMATIVA ART.13 REGOLAMENTO 679/2016)